corso

I TESSUTI: MATERIA E IMMAGINE II edizione

6 ore tot. 3 moduli

Il corso in breve

3 moduli in live-streaming
Modulo 1: 16 Maggio 2023, 16:30-18:30 CET
Modulo 2: 17 Maggio 2023, 16:30-18:30 CET
Modulo 3: 18 Maggio 2023 , 16:30-18:30 CET
Lingua: italiano
Attestato di partecipazione

Obiettivi

  • Riconoscere le peculiarità tecniche delle diverse armature tessili (tessuti semplici e operati);
  • Riconoscere i materiali costitutivi dei tessuti;
  • Capacità di condurre osservazioni sulle tecniche esecutive dei tessili antichi e sui materiali costitutivi;
  • Organizzare la documentazione mediante la redazione di schede di analisi del tessuto

Descrizione

I TESSUTI: MATERIA E IMMAGINE arriva alla seconda edizione!
Il corso è rivolto a restauratori, funzionari, conservatori e scienziati della conservazione che vogliono affrontare lo studio dei tessili antichi, con la possibilità di approfondire il tema nel suo duplice aspetto di analisi tecnica dei tessuti unita al contestuale riconoscimento delle fibre tessili attraverso tecniche di indagine microscopica. L’analisi tecnica dei tessuti avverrà mediante osservazione con lente contafili e microscopio digitale di campioni di tessuti semplici e operati. L’analisi tecnica sarà supportata e integrata anche da cenni di storia e fortuna critica dei tessuti antichi, attraverso la presentazione di testimonianze materiali e di immagini tratte dall’arte figurativa. Il riconoscimento delle fibre sarà affrontato a differenti livelli di approfondimento, partendo dalla spiegazione di test sensoriali fino allo studio delle caratteristiche morfologiche al microscopio ottico ed elettronico. Per le fibre di origine artificiale e sintetica si accennerà anche all’uso della spettroscopia infrarossa. Verranno evidenziati potenzialità e limiti di ogni analisi.

Requisiti

Dotazione tecnica
  • Computer o tablet
  • Connessione internet a banda larga
  • Speaker o auricolari
  • Microfono e webcam

I nostri docenti

Vedi BIO

Roberta Genta

Storica dell’arte e restauratrice dei beni culturali con specializzazione in manufatti tessili. Dal 2007 è Responsabile del Laboratorio Manufatti Tessili del Centro Conservazione e Restauro “La Venaria Reale” dove alterna l’attività di restauro a quella di ricerca nei progetti di conservazione preventiva e manutenzione programmata per le residenze storiche. Negli ultimi anni l’attività di restauro si è concentrata nell’ambito dei tessuti archeologici, con particolare riferimento all’approccio etico nella conservazione dei reperti umani mummificati, sviluppando protocolli per la movimentazione in sicurezza delle mummie egizie. Collabora a pubblicazioni di carattere scientifico sulla storia del restauro e alla divulgazione delle metodologie di restauro tessile condivise a livello internazionale grazie alla partecipazione a numerosi congressi.

Vedi BIO

Anna Piccirillo

PhD in Scienze Chimiche presso l’Università degli Studi di Torino, ha iniziato la sua attività di ricerca nel settore dei beni culturali con particolare attenzione alla caratterizzazione dei leganti pittorici con tecniche cromatografiche. La sua ricerca, presso il Centro Conservazione Restauro “La Venaria Reale”, è focalizzata sulla messa a punto di metodologie per la caratterizzazione delle superfici di oggetti di interesse storico-artistico con particolare attenzione alle misure in spettroscopia infrarossa.

Corsi correlati